Di chi son figli i Fratelli?

I Fratelli d’Italia e l’UDC di Casini entrano alla Camera dei deputati sebbene non abbiano superato lo sbarramento del 2%.

Già. La legge elettorale fissa uno sbarramento del 2% per le formazioni politiche coalizzate ma prevede anche il recupero dei resti. Così i resti del centro paludoso e della destra paraculista sono stati ripescati. Ma non potevamo lasciarli in fondo allo stagno?

Ed ecco a voi i figli della cretineria dei legislatori che da anni ci perseguitano.

Annunci

Primo bilancio del voto

Astensione, schede bianche e nulle: 28,4% degli aventi diritto.

Voti dispersi:2.446.087 pari al 7% dei votanti e al 5,21% degli elettori.

Il Parlamento è espressione di 2\3 degli elettori

Lega molto ridimensionata in Veneto, Piemonte e anche in Lombardia; bene.

Ingroia, Di Pietro e il “durismo” comunista fuori dal Parlamento; bene.

Fini e FLI fuori dal Parlamento; bene.

Casini e UDC, quasi estinto ma ripescato; male

Fratelli d’Italia, ripescati; male

Fratelli d’Italia…

…gli Italiani sono tutti figli unici!

Divertente vedere personaggi politici, e tra questi alcuni che hanno primeggiato per arroganza e cafonaggine, che dopo lunghi anni di politica e governo insieme a una allegra banda di improbabili legislatori e amministratori pubblici, oggi per togliersi d’imbarazzo fondano un partito indipendente che però è alleato con gli altri con cui sino a ieri hanno governato.

Che paraculi! Continua a leggere